Tripsinizzazione di una coltura

 

Le cellule HT29, un carcinoma del colon umano, sono cellule adese, cioè vivono attaccate ad una superficie (in coltura sul fondo della fiasca).

 

Per poter essere contate o divise queste cellule devono essere trattate per permettere il distacco delle stesse dalla superficie di attacco.
Un metodo per staccare le cellule adese dalla parete della fiasca è la tripsinizzazione.
Il procedimento consiste nel trattare le cellule con tripsina (con aggiunta di EDTA), un enzima proteolitico che distrugge le proteine di adesione delle cellule, insieme a questo enzima mettiamo anche EDTA, una sostanza che impedisce agli ioni calcio e magnesio di aderire al fondo del recipiente da coltura.
La prolungata esposizione delle cellule a queste sostanze potrebbe provocare la morte delle stesse, per questo appena esse si staccano dal fondo della fiasca, l’azione delle sostanze proteolitiche va inibita aggiungendo un opportuno volume di terreno contenente siero, inibitore della tripsina.

 

torna su

 

 

Checchi Marta - Barbara Commisso

 

 

Curva di crescita

Tempo di duplicazione

Congelamento e scongelamento

Tripsinizzazione

Colorazioni

Citofluorimetria

Download