Colorazioni
 


Colorare le cellule è utile per evidenziare particolari componenti fisiche. La colorazione implica il fissaggio delle cellule su vetrino. In questa esperienza si sono utilizzate due particolari colorazioni.

 

May-Grunwald – Giemsa


La colorazione applicata alle HT29 colora di azzuro i granuli citoplasmatici che sono sensibili al blu di metilene e in rosa quelli sensibili all’eosina; La giemsa colora invece i nuclei di rosso porpora.

 

Methyl green – Pironina


La soluzione di methyl green-pironina (MGP), usate sulle HL60, permette di visualizzare il DNA (al quale si lega il methyl green) e l’RNA (al quale si lega la pironina) contenuto nel nucleo. I nuclei risulteranno colorati di blu mentre il citoplasma e i nucleoli saranno colorati di rosso.

 

torna su

 

Checchi Marta - Barbara Commisso